Albicocco Priana

Albicocco Priana

Vigore dell'èalbero: medio. Portamento: semi eretto. Fiori­tura: precoce, alcuni giorni prima di Colomer. Pro­duttivita: buona e regolare. Resistenza alle malat­tie: fiori sensibili i Monilia. Maturazione del frutto: molto precoce, 14-18 giorni prima Cafona. Calibro: medio, 4 (1-50 gr. Forma: rotonda e regolare. Buccia: arancione chiaro. Pol­pa: giallo arancio. abbastanza soda. di medie qua­lità gustative.)

ALTRE INFORMAZIONI

E’ un albero, scientificamente noto come Pronus Ameniaca, appartiene alla famiglia delle Rosacee e al genere Pronus. Ha origine cinese. È una pianta di piccole dimensioni che può raggiungere un’altezza compresa tra 3 ai 5 metri.

L’esposizione 

L’esposizione sole non è una cosa da sottovalutare, infatti questa pianta necessita di una totale esposizione alla luce del sole per poter crescere nel migliore dei modi e poter quindi produrre frutti succosi e appetitosi. Il sole deve raggiungere tutti i rami della pianta per poter avere un raccolto fruttuoso e più adeguato possibile. 

La fioritura

fiori dell’albicocco sbocciano molto precocemente ed è importante ricordare che essi sono singoli, ma sbocciano generalmente raggruppati in gruppi che si trovano all’attaccatura delle foglie. Possiedono rispettivamente 5 sepali e petali, variando dal colore bianco ad un colore rosato.
L’impollinazione delle piante cosiddette sterili invece viene svolta in modo particolare dagli insetti.

La concimazione

Per far in modo che la pianta dell’albicocco cresca nel migliore dei modi è necessario tener presente che essa perde una netta percentuale di energie. Questo comporta che essa ha bisogno in modo continuo ma non troppo elevato di alcuni elementi per poter conseguire il fine desiderato: la buona crescita e riuscita dei frutti.
Gli elementi in questione sono l’azoto, il potassio e il calcio.

L’irrigazione

Irrigare l’albicocco in modo corretto ed efficace è fondamentale per un frutteto di albicocco per supportarlo già dalle prime fasi di vita dello stesso. È importante predisporre un’irrigazione automatica del frutteto per permettergli di crescere e conseguire poi alla maturazione di frutti. È importante sottolineare però che questa pianta non tollera i ristagni d’acqua

La potatura

La pianta di albicocco non gradisce le potature particolarmente drastiche. Essa si inizia a praticare dalle piante più giovani per dare loro una forma, ma non va comunque tralasciata; deve essere svolta in modo costante e continuo per poter dar risultati efficaci. La potatura si effettua in modo particolare per far in modo da liberare la pianta dai rami in eccesso o rovinati e per favorire la raccolta dei frutti. Va svolta nel periodo invernale